La felicità e il suo contrario

La felicità e il suo contrario


Ci sono giorni, dicono,

che c’è solo da essere felici

ad esempio

se c’è il sole che fa muovere il mare

o una falce di luna che irrita l’acqua

che vista dalla sabbia fresca sembra tutta un mantello scalpicciato,

o anche se ti nasce il tuo primo figlio

o se un padre ti porta all’altare.

Io, per me, sono felice sempre

e gioisco più delle tristezze che al contrario,

perché a risalir c’è sempre spazio

e più giù già so non si può andare.

(Poesia di Laura Varlese.

Foto di Sara Cervelli, www.saracervelli.it)