Public speaking: lo “sguardo democratico”

Public speaking: lo “sguardo democratico”


Dopo aver letto il post di Federica intitolato “Parlare in pubblico“, ho pensato di approfondire un aspetto legato al tema del public speaking: lo “sguardo democratico”.

Lo sguardo democratico è una tecnica di public speaking in apparenza molto semplice, ma in realtà assai difficile da mettere in pratica.

Avere uno sguardo democratico durante un discorso significa guardare negli occhi una ad una le persone del pubblico mentre si pronuncia il discorso. Se il pubblico è molto folto, il segreto è cambiare spesso il punto della platea verso cui si guarda, dando così l’impressione di rivolgersi a tutti.

A cosa serve lo “sguardo democratico”

Con lo “sguardo democratico” si riescono a coinvolgere maggiormente gli ascoltatori, che si sentono chiamati in causa e “catturati” dallo sguardo. Uno sguardo franco e diretto riesce a carpire l’attenzione e in un certo senso obbliga l’ascoltatore a restare attento.

Uno sguardo in grado di trascinare le persone ha la stessa importanza di una voce ben impostata e di un discorso pronunciato con convinzione. Se lo speaker guarda nel vuoto, perde immediatamente autorevolezza, e di conseguenza non viene più ascoltato con attenzione e partecipazione emotiva da parte del pubblico. In fondo, perché dovremmo ascoltare qualcuno che non si rivolge a noi?

“A me gli occhi”: un utile esercizio

Quasi nessuno usa lo “sguardo democratico”  istintivamente! Solo le persone particolarmente carismatiche sanno usare con naturalezza questo infallibile metodo per catturare l’attenzione. Per tutti noi “timidoni” c’è invece il duro esercizio.

Organizzate un gruppo di volontari; bastano anche sei o sette persone. Ognuno dovrà suggerire un argomento scrivendolo su un pezzo di carta (esempio: “una vacanza a Roma”, “il prezzo della verdura è sempre più alto”, “in quale università ho studiato e perché”…). I pezzi di carta dovranno poi essere piegati e mischiati tutti insieme in una ciotola. Estraete un bigliettino: sarà il vostro argomento. Prendetevi qualche istante per pensare ad un breve discorso di tre minuti sul vostro argomento ed esponetelo alla platea, sforzandovi di guardare tutti negli occhi. Alla fine dei tre minuti, chi non avrà ricevuto la vostra attenzione alzerà la mano. Ripetete fino a quando non sarete riusciti a guardare tutti negli occhi durante i tre minuti di public speaking.