Le frasi dell’estate e i nuovi inizi di settembre!

Le frasi dell’estate e i nuovi inizi di settembre!


Eccoci arrivati al 1° settembre! Un’altra estate è quasi andata e un altro anno sta per iniziare. Sì, perché soprattutto a settembre inizia il nuovo anno: scolastico, accademico, in palestra, lavorativo, di progetti, di studio… etc…

Noi siamo pronte!

Come sempre ci approcciamo ai nuovi inizi con entusiasmo. Con il tempo e con l’età (sigh, sob), abbiamo imparato ad apprezzare i cicli della vita dunque un settembre non sarà mai peggio di un lunedì, una fine non sarà mai terribile perché segnerà sempre un inizio, un viaggio lasciato alle spalle non potrà che essere lo spunto per la prossima avventura! Quindi affrontate questo rientro al lavoro con un bel sorriso!

Sì, un sorriso!

Tante idee

Come al nostro solito, le idee sono molte anche se il tempo scarseggia. Abbiamo voglia di continuare a raccontarvi le cose e a darvi consigli con i nostri – a volte estremi e a volte bizzarri – punti di vista sul linguaggio, sulla vita, sulle cose e chissà quante altre idee porterà il nuovo anno!

Quali sono state le frasi social dell’estate?

Mare, ne abbiamo?

(vicino alla foto del mare)

Sulle nostre bacheche social sono invalse simpatiche frasi di questo genere. Carina l’idea eh, per carità, ma come al solito il social ti fa venire la nausea anche di Brad Pitt tanto si ripete. Trattasi dello scombinamento dell’ordine dei costituenti del quale peraltro avevamo parlato tempo fa (La dislocazione a sinistra, Facebook la conosce?)

Hashtag ironici… e ripetuti!

#senzamare

(vicino a un’immagine mozzafiato di mare)

Frequente anche l’uso degll’hashtag che per indicare una caratteristica positiva – il mare mozzafiato – utilizzano la negazione “stare senza”: senza mare, senza sabbia, senza abbronzatura… carino anche questo tormentone dell’estate. Io e i miei amici in vacanza non abbiamo fatto altro che ripeterci: #senzavista, #senzasole, #senzatuffi, #senzamare…

Credo svaniranno anche loro come la canzone di Fedez e DJ-AX che a me peraltro piace tanto!

Non svanirà invece…

Un hashtag che non avremmo mai voluto leggere

#FertilityDay

Se i social non fossero un’ invenzione tanto recente, penserei che questo hashtag sia stato preso direttamente dalle bacheche del ventennio, ma invece non è così: è una produzione fresca fresca del nostro governo che a quanto pare si interessa della nostra fertilità e ci incita a fare figli – se con la stessa foga rimettesse in piedi l’istruzione, supportasse l’occupazione, risolvesse il serio problema della mobilità delle grandi città, saremmo tutte più contente.

Comunque, prontipartenziavia! Si rinizia, con il volto abbronzato, il cuore ferito per il terremoto del centro Italia, un pensiero alla vita che oggi c’è e domani chissà, con tanti libri da leggere, con un #PushTheBook da organizzare, molto da ragionare, post da scrivere, foto da instagrammare, gente da conoscere!

Buon inizio amici!