Il divano blu

Il divano blu


Scrivere il primo posta del blog non è cosa da poco. Direi anzi che “è cosa da tanto”.

Scriverlo sarà, come ha detto Laura, “aprire gli occhi al suono della sveglia“. Io (al contrario di lei) al risveglio son tutt’altro che veloce quindi, abbiate pietà, se mi leggerete arrugginita o poco chiara. La poca chiarezza sta nel fatto che voglio dire tante cose, perché il Vino e le Viole è, per me, tante cose.

Ma facciamo ordine! Sì, sì, è contro la mia natura ma se mi impegno so che posso fare ordine. Mi aiuterà il mio divano blu. Questo divano di terza mano che giace nel mio salone e che mentre scrivo sarà la mia finestra sul mondo, sulle parole del mondo.

Ho molte cose da dire, da fare, da leggere, così tante che potrei perdermi facilmente nel caos, nel mio caos che contraddistingue anche questo divano, pieno di cappotti, sciarpe e cappelli sfilati di fretta.

Questo blog è il luogo dove rifletteremo. Un “rifleStudio” dove le Viole si accomoderanno e progetteranno il da farsi, il da dirsi, il “da scriversi”.

Il Vino e le Viole sta prendendo una forma che mi piace, una forma che avevamo solo delineato in fase di partenza e che, con il tempo, sta stupendoci ad ogni battito di tastiera e ad ogni click di mouse. Tutto prende forma mostrandosi definito, lineare, insomma: tutto va. Tutto sta andando avanti da sé come se da tempo fosse chiaro nelle nostre teste. Sta diventando per noi – ma spero anche per voi – un luogo dove porre in essere le nostre riflessioni linguistiche e di scrittura in generale. Ancora non ha preso piede “parole creative“, non perché non ci sia la volontà o la voglia, ma solo perché il sentimento (che contraddistingue queste forma di scrittura) si manifesta sempre con maggior fatica. Ma non ho voglia di lasciarlo indietro quindi – sappiatelo! – a breve mi lancerò e quel che sarà, sarà!

Dal mio divano blu non mi fa paura niente.

Ecco qui che anche il mio primo post è scritto. E visto che ci avete incoraggiate numerosi, voglio dedicarlo ai fan di Facebook.

A presto,

Federica