Il Che a Cuba era ovunque

Il Che a Cuba era ovunque


Il Che a Cuba era ovunque. Non solo sui cartelloni, sui muri, sulle cartoline. Ho avuto la sensazione potesse passarmi vicino, spuntare da dietro un angolo, palesarsi da un momento all’altro. Ho creduto di intravederlo in alcuni sguardi, nelle molte parole scambiate con la gente per strada. Pensare alla sua fine mi fa venire una tristezza grande. Come se fosse una persona a me vicina ad essersene andata cinquant’anni fa.
 
– Y el Che, como era el Che?
– Era más lindo. Pero todo lo lindo se acaba
Commenti Facebook