Dialetto: una lingua che ha fatto carriera


Avevo chiesto a Federica, più competente di me (che sono semplice scribacchina), di spiegare ai lettori di questo sito la differenza tra Lingua e  Dialetto. Lo ha fatto nel post su lingua pura e italiano standard, in cui ha scritto:

È improprio (…) farsi pregiudizi sul dialetto.

Il fatto che il volgare fiorentino sia stato preferito al volgare romanesco o al veneto, non implica che sia migliore o peggiore. (…) Il volgare fiorentino è una dialetto che “ha fatto carriera”.

Con questo rispondo ai miei colleghi che avevano definito il sardo più “lingua” del napoletano, ponendolo su un livello linguistico più alto.

La verità – da quello che ho capito della questione dialettale – è che la lingua non è un’idea calata dall’alto, ma sempre e solo un “fatto sociale”.

Commenti Facebook