La lettera di presentazione

La lettera di presentazione


Dopo aver spiegato come si scrive un curriculum vitae e quanto essere sinceri nel cv, vi spieghiamo come scrivere una lettera di presentazione, ovvero la lettera di accompagnamento al curriculum. Questa lettera ha una grande importanza perché serve a riassumere esperienze, personalità e soprattutto grado di motivazione di colui che l’ha scritta.

La prima impressione, spesso, è quella che conta: con la lettera di presentazione dovete riuscire a fare una buona impressione sul selezionatore.

Una buona lettera di presentazione, probabilmente, indurrà il selezionatore a proseguire con la lettura e a dare un’occhiata al curriculum (o, perchè no, a convocarvi per un colloquio di lavoro conoscitivo). Se anche il curriculum sarà buono, vi contatterà per un colloquio di lavoro.

Le caratteristiche della lettera di accompagnamento al curriculum sono:

  1. brevità
  2. chiarezza
  3. semplicità

Rispondiamo ora alle domande più diffuse su questo testo la cui scrittura è solo apparentemente facile.

  1. Lettera di presentazione: quanto deve essere lunga?

  2. Di quali parti è composta la lettera?

  3. Lo stile e la formattazione della lettera di presentazione

  4. Esempi di lettera di presentazione

—————————————————————————————————————————

Lettera di presentazione: quanto deve essere lunga?

Non esiste una lunghezza standard, tuttavia la lunghezza consigliata è tra le 10 e le 20 righe con un carattere di grandezza 12 o 13.

Di quali parti è composta la lettera?

La lettera da allegare al curriculum si compone di 7 parti:

  1. la parte in alto con i propri dati: nome e cognome, il codice fiscale,  l’indirizzo di residenza (o domicilio) e i contatti (telefono fisso, mobile e indirizzo e-mail). Ricordate che i contatti sono indispensabili per permettere al selezionatore di rintracciarvi con facilità qualora la vostra presentazione dovesse colpirlo positivamente;
  2. intestazione con un richiamo diretto alla persona a cui inviate la lettera o a colui che presumibilmente la leggerà (esempio: “Alla responsabile Human Resources Marisa Rossi”). Se non conoscete il suo nome e cognome, limitatevi ad un’indicazione generica come “Al Responsabile della Selezione del Personale dell’Aziendadiesempio S.p.a.;
  3. una presentazione descrittiva (ma breve) della vostra esperienza lavorativa, in particolare delle esperienze più in linea con la figura ricercata;
  4. una presentazione sintetica del vostro percorso di studi, in particolare delle tappe più in linea con la figura ricercata;
  5. le ragioni per cui l’azienda dovrebbe prendere in considerazione una figura come la vostra. Ad esempio: “Sono particolarmente motivato a lavorare nel campo XY e sono desideroso di mettere la mia esperienza al servizio di una realtà aziendale come quella che Lei rappresenta”;
  6. la manifestazione della disponibilità ad un confronto vis a vis (cioè ad un colloquio);
  7. saluti e firma con nome e cognome.

Lo stile e la formattazione della lettera di presentazione

Una lettera di presentazione deve avere un tono cordiale e professionale al tempo stesso. Lo stile deve essere asciutto, ma lasciar trasparire al tempo stesso il piacere che avreste a sostenere un colloquio presso la struttura.

La formattazione deve rendere la lettera leggibile e conferirle un aspetto “serio”. Sì ai font più comuni e sobri come il Times New Roman. Non usate invece font infantili o grafici come il Comic Sans o il Gothic. Per rendere la lettera più chiara, giustificate il testo e usate un’interlinea 1,5.

Esempi di lettera di presentazione

Quelli che seguono sono alcuni esempi di lettere di presentazione. La prima l’ho scritta io stessa, ed era allegata ad un curriculum inviato qualche anno fa ad un’agenzia di comunicazione. L’agenzia era alla ricerca di un blogger e copywriter.

La seconda lettera è indirizzata alla ricerca di lavoro in ambito amministrativo.

La terza è invece un esempio totalmente negativo.

 

Esempio 1 Lettera di presentazione – Comunicazione e Web marketing

Sebbene sia difficile individuare i punti di forza e di debolezza di un testo che io stessa ho scritto, credo che la lettera che segue abbia i seguenti punti di forza:

  •  l’esperienza lavorativa – sebbene minima – è valorizzata al punto giusto, come se la lettera dicesse: “Ehi! Sono una figura junior, ma sono già in possesso dei requisiti base, e il resto lo imparerò in fretta!” ;
  • la formazione non è specialistica, ma è vasta e per questo può diventare un punto di forza, soprattutto in caso di datori di lavoro lungimiranti;
  • gli interessi personali sono in linea con quelli professionali, un aspetto molto apprezzato negli ambienti a forte carattere innovativo come il web marketing.

 

Nome e Cognome

Codice Fiscale

Residenza e Domicilio

Recapito telefonico

e-mail

Spett.Le Responsabile Assunzioni Azienda XY,
Le scrivo per candidarmi all’offerta di lavoro come copywriter junior.
Ho esperienza come Copywriter, Seo Junior e Blogger e collaboro con la web agency di Roma YZ. Ho conoscenze di Seo, di Web Analytics, di HTML. Potrà leggere testi redatti da me sul sito web di YZ e nel blog dell’azienda (indirizzo web del blog).
Ho una formazione universitaria umanistica (Laurea triennale in Lettere, Laurea specialistica in Storia e Dottorato in Storia), alla quale ho recentemente affiancato una specializzazione in Marketing & Comunicazione (Master presso la Scuola Tal Dei Tali).

Sono una persona solare, disponibile a lavorare in team, con un forte senso del dovere e della responsabilità ed una spiccata vena creativa. Amo tutto ciò che significa innovazione, idea brillante, sperimentazione. Sono appassionata di tecnologie legate al Mobile e di Mobile User Experience.

Grazie per l’attenzione. Spero vi sarà la possibilità di discutere di persona i dettagli della vostra offerta.

Cordialmente,

Nome e Cognome

 

Esempio 2 Lettera di presentazione – Amministrazione

Questa lettera di presentazione può essere utile a tutti coloro che si candidano per posizioni amministrative e contabili. La lettera funziona perché:

  • il linguaggio è semplice, professionale e per questo chiarissimo;
  • l’esperienza lavorativa è citata in modo esplicito: il messaggio veicolato è che il candidato non avrà bisogno di altra formazione in azienda, ma potrà essere subito operativo;
  • le caratteristiche personali sono indicate con cognizione di causa: dichiarando di essere preciso, puntuale e affidabile, il candidato dimostra di avere un profilo in linea con la candidatura (in Amministrazione la precisione è tutto!). Inoltre, con questa mossa, dimostra di avere esperienza e di sapere che queste qualità sono molto apprezzate nel suo tipo di lavoro;
  • l’obiettivo è esplicito: il candidato vuole lavorare in Amministrazione e dichiara di avere i requisiti per farlo.

 

Nome e Cognome

Codice Fiscale

Residenza e Domicilio

Recapito telefonico

e-mail

Gentili Responsabili Risorse Umane,
mi chiamo — e Vi contatto per sottoporre alla Vs. attenzione il mio curriculum per una possibile collaborazione. 

Grazie alle esperienze lavorative svolte negli ultimi cinque anni per due aziende di medie dimensioni, mi è stato possibile acquisire delle competenze specifiche in ambito amministrativo, contabile e commerciale. 

Sono una persona affidabile, puntuale e precisa. Possiedo la capacità di lavorare sia in maniera individuale sia in team.

Allego alla presente il mio CV, sperando di poter mettere a Vs. disposizione l’esperienza acquisita e le competenze maturate negli anni.


Ringrazio anticipatamente e resto a disposizione per un eventuale colloquio.

Cordiali saluti

Firma

 

Esempio 3 Lettera di presentazione scritta male

Per concludere, vorrei allegare anche un esempio di lettera di presentazione scritta male. Rimando le considerazioni a fine post. Intanto, leggete!

 

Invio il mio curriculum perché desideroso di contribuire con un ruolo di spicco all’azienda.
Grazie alla mia esperienza, sia di tipo lavorativo che non, ho sviluppato soprattutto il problem solving, che ritengo sia una delle mie doti più spiccate.
Sono capace di lavorare in squadra.

Grazie per la cortese attenzione.

 

Se avete letto la lettera e avete seguito fin qui il mio ragionamento, avrete anche già capito quali sono i punti di debolezza di quest’ultimo testo:

  • la lettera non rispetta nessuna delle “regole” enunciate: non ha intestazione, è troppo breve, non dice nulla di significativo;
  • il candidato dichiara di voler contribuire con un ruolo “di spicco” ma non specifica né a quale ruolo si riferisca né gli skill con cui potrebbe eventualmente raggiungere il suo obiettivo (studi, esperienze, competenze pratiche);
  • dichiara di possedere problem solving, ma non spiega perché, né sappiamo perché reputi il problem solving così importante rispetto al lavoro che vuole svolgere. In effetti, non sappiamo nemmeno quale lavoro voglia svolgere!

Insomma, questa lettera non comunica nulla, se non che il candidato ha le idee confuse su se stesso e sul lavoro, non sa come muoversi nella ricerca dell’impiego e probabilmente non si è nemmeno impegnato troppo a ragionarci sopra!

 

Se questo post ti è piaciuto leggi anche Gli errori da evitare in una lettera di presentazione! E se stai facendo dei colloqui di lavoro per lasciare il tuo attuale lavoro, leggi anche il post sulla lettera di dimissioni!

Tutto chiaro? se hai altri dubbi sul Curriculum, leggi gli altri post:

Come scrivere un Curriculum Vitae

Curriculum con foto:quando inserirla?

Curriculum: quante pagine?

Curriculum qualità personali

Curriculum trattamento dati

Curriculum quanto essere sinceri

Curriculum perfetto

Curriculum quale formato?

E sul colloquio di lavoro ti senti preparato? Se sicuro si saperti destreggiare in questa situazione comunicativa?

Commenti Facebook