Cicatrici

Cicatrici


 

volentieri ti direi che non ho cicatrici
ma ne ho una rosa sul basso ventre
un tratto leggero e delicato
come un sorriso che ho ricamato

ricordo il giorno e l’ora di quel taglio
l’attesa, il dolore, la paura
di trovare nello specchio trasmutata
una nuova me, un’altra cosa

volentieri ti direi che son la stessa
ma esattamente nel basso ventre
ho il segno di un trapasso
una linea di demarcazione
un passaggio ad un’altra dimensione

non so se ci hai fatto caso
– San Giorgio in Velabro
è una chiesa bellissima
ma nel ’93 fu bombardata –
ho le lacrime quando sorrido
vivo intensamente ogni momento
mentre prima il tempo mi passava
senza segni
senza senso.

 

 

(Poesia di Federica Lucantoni

foto di Manuela Agostini)